Recensioni al libro “IL Romanziere”.

9788833440286_0_0_0_75.jpg

Titolo: Il Romanziere

Autore: Domenico J. Esposito

Editore: Eretica Edizioni

Anno di pubblicazione: 2018

ISBN: 9788833440286

“Sono sincera: non mi era mai capitato di leggere qualcosa del genere ad opera di uno scrittore emergente. E devo ammettere che in più di un momento mi è venuto spontaneo fare un parallelo con alcuni scritti di Dostoevskij, che allo stesso modo lasciava al centro della scena l’idea, il pensiero, il manifesto intellettuale e la filosofia.

Spero di poter leggere altri lavori di questo giovane scrittore dal quale, ne sono convinta, riceveremo belle sorprese”.

(Recensione di Letizia Rossi su Sogni di carta)

“Il protagonista del romanzo è Donato Bratti, alter ego dell’ autore, un romanziere appunto, il quale compie un serio esame introspettivo su se stesso. Esposito racconta la fatica dello scrivere e le ansie di un giovane scrittore che spesso rischia di non essere capito e, per questo respinto, dal mondo circostante. Al centro della vicenda anche le immense difficoltà che si incontrano nel mondo editoriale per vedere pubblicati i propri lavori”.

(Recensione su Retesei)

“E non è vero che il suo sia un libro triste e pessimistico. È invece un romanzo in cui si racconta un sogno. Un sogno che non va spezzato ma favorito e alimentato affinché diventi realtà.
Domenico Esposito scrive pagine forti sulla voglia di farcela come “romanziere”, sulla sua motivazione, sul desiderio di «non gettare la spugna»”.

(Recensione di Enza Crisci su Il Caudino)

“Si assiste all’apnea dei sentimenti: silenzi invalicabili, rabbia, incredulità, emozioni ribaltate e sconvolte, pianti, respiri affannosi, nostalgie, rimpianti, strette al cuore e tanti sospiri … anche nel sonno che diviene una realtà parallela.

Non vi è dubbio della genialità intuitiva dell’autore, nel descrivere le ambientazioni e gli argomenti trattati, la vostra mente sarà aperta a ogni possibilità”.

(Recensione di Vito Ditaranto per Les Fleurs Du Mal-blog letterario)

“Un libro avvincente che va letto tutto d’un fiato, non sarete voi a sceglierlo ma sarà l’autore che vi accompagnerà con le sue parole nel suo libro impedendovi di uscirne fino alla fine. Sarete li ancorati al testo perché dovrete sapere come finisce la storia!”

(Serena Reale su Ad Maiora Semper)

“Un genere psicologico che ho letto con molto piacere perché ha davvero colto il punto, non solo scrivendo questo romanzo, ma parlando della cruda realtà di ciò che debba affrontare uno scrittore, per inseguire i suoi sogni”.

(La libreria di Mommy)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...